Il 2017 è sempre più l’anno di Alien e dell’universo espanso legato a questo titolo. Dopo un ottimo primo numero, il mensile Aliens torna a parlarci del nuovo corso degli Xenomorfi con Aliens: Defiance. E questa volta lo fa anche con un disegnatore italiano.

Il mercato fumettistico italiano sta godendo di ottima differenziazione negli ultimi anni, forte del lavoro svolto da case editrici indipendenti (ma non solo) sui social network o in grado di attirare molta attenzione sui propri prodotti. Uno dei casi più eclatanti di questo impegno è costituito da Radium, etichetta indipendente tra le più innovative del momento, che ha appena rilasciato un nuovo interessantissimo progetto dal titolo The Shadow Planet che saldaPress ha distribuito in questo periodo.

La penna multiforme di Robert Kirkman ha il pregio non solo di sapersi adeguare a generi differenti, ma anche quello di toccare, all’interno dello stesso genere, diversi aspetti dello stesso o diversi sottogeneri. Il caso più lampante di questa sua versatilità risiede in Outcast, il cui quarto volume oscilla tra il classico horror “d’atmosfera” e il più crudo e cruento splatter, passando per altri sottogeneri horror.

“Guarda che il gioco era più reale del fuori.”

Sponsorizzata

Sebbene l’Alien Day si festeggi una volta all’anno come tutte le “ricorrenze”, i nostri amici Xenomorfi sono sempre felici di farci compagnia e, grazie a saldaPress, con i volumi di Fire and Stone non ne sentirete la mancanza per un bel po’. Dal 12 Maggio potrete infatti acquistare il secondo volume della raccolta, Aliens: Fire and Stone. Vediamo insieme in anteprima di cosa si tratta.

Vale la pena leggere Superman: American Alien? Sì.

Ho appena finito di leggere il quarto brossurato (o TPB, per dirla all'americana) di Manifest Destiny dal titolo Sasquatch edito da Saldapress. Potrei scrivere una recensione del volume ma, in tutta franchezza, sarebbe del tutto inutile. Per due motivi:

Per realizzare un fumetto che colpisca c’è bisogno che ogni suo elemento costituente sia al massimo delle proprie potenzialità. L’evidenza di tale processo creativo è presente in Nameless, uno dei più recenti lavori del trio Grant Morrison, Chris Burnham e Nathan Fairbairn (Batman: Incorporated, Multiversity, Wonder Woman: Earth One). Nameless si presenta come un immersivo viaggio nel misticismo più rappresentativo del mago Morrison, ma è molto di più.

Il 2017 segna il ritorno di molte saghe cinematografiche amate dal pubblico “nerd” (ma non solo). Tra queste ce n’è una che è forse la più trasversale, coinvolgendo diverse generazioni e diversi tipi di appassionati. La saga di Alien ripartirà infatti col nuovo film Covenant, ragion per cui dovevamo aspettarci una serie di nuovi arrivi dedicati a questo universo narrativo. La buona saldaPress ha deciso di accontentare i fan con una serie di pubblicazioni.

ilbardelfumetto

Benvenuto nel SocialNERDWork dedicato al mondo dei Comics, Manga, Cinema e Serie TV. Fai sentire la tua voce, registrati.

Connettiti via