SAGA di B.K.Vaughan, F.Staples

Autori: BRIAN K.VAUGHAN (testi), FIONA STAPLES (disegni)
Casa Editrice: Bao Publishing
Provenienza: USA (Image Comics)
Prezzo: € 14,00,
Formato: brossurato 16 x 24, pp. 168, col
.

In un panorama, quello del comic americano, che sempre più spesso annoia con serie supereroistiche che si avvitano su se stesse tra reboot, crossover, morti e successive resurrezioni, la Image comics ha il grandissimo merito di spaziare tra generi sempre nuovi con storie che, spesso, si rivelano dei clamorosi successi.
Saga é una di queste storie.

Scritto da Brian K.Vaughan, pluripremiato Eisner Award per Ex-Machina ed Y:The Last Man nonché co-sceneggiatore della serie TV Lost (!!!), e disegnato dall’ottima Fiona Staples, Saga é un fumetto sci-fi davvero originale.

Marko e Alana sono due Romeo e Giulietta dello spazio, amanti di due diverse specie le cui fazioni di appartenenza vivono in perenne conflitto, conflitto che si estende globalmente attraverso la galassia.
Ma i nostri protagonisti non sono due mollaccioni e si rivelano  parecchio più combattivi degli amanti di Shakespeare: lui é un eccellente spadaccino che padroneggia le arti magiche, lei é l’esatto opposto di una donzella indifesa, il profilo tracciato dai suoi inseguitori la dipinge come “sciocca, impulsiva e un po’ troia“.

Alana é nativa di Landfall ed ha un paio d’ali, Marko é un lunare di Wreath e sfoggia delle corna da satiro, si troveranno sin dalle prime battute del volume in fuga dai rispettivi eserciti con la loro piccola neonata, Hazel, voce narrante di questa avventura. 

L’universo creato da Vaughan é assolutamente originale: Marko e Alana saranno inseguiti da un impero di robot umanoidi di Landfall, androidi con un gigantesco televisore al posto della testa chiamati con titoli nobiliari (Principe Robot IV, Barone Robot XXIII) e da due cacciatori di taglie, Il Segugio ed Il Volere. Quest’ultimo, in particolare, si rivela particolarmente ben riuscito: né bianco né nero, né buono né cattivo, ha tutto il fascino dei personaggi borderline e si accompagna ad un enorme felino, il Gatto-Bugia, in grado di rivelare al suo padrone le menzogne altrui.

Insomma, Vaughan é riuscito a miscelare tante buone idee ed il merito dell’ottimo risultato di questo ben dosato mix di magia, tecnologia, alieni e cyborg va anche ai disegni di Fiona Staples, un’artista davvero interessante.

Saga si rivela uno sci-fi sorprendente ed inconsueto, affascinate e di grande carattere, e ci introduce in un universo ricco di potenzialità narrative che, di certo, il duo Vaughan/Staples continuerà a sfruttare al meglio.
Potenzialmente un’epopea straordinaria.

Voto: 8

Condividi

1 commento su “SAGA di B.K.Vaughan, F.Staples

I commenti sono chiusi