TWR la (psico)analisi di The Walking Dead 8×08: "Ops, Rick did it again!"

Dopo ben 7 puntate di sbadigli, nulla di fatto e ‘chi me lo fa fare di continuare questa serie?’ è finalmente arrivato il midseason finale di The Walking Dead, che una bella pausa ci voleva proprio.

Grande protagonista dell’episodio è l’ennesimo monumentale Cazzata Time® di Rick, un canovaccio che si ripete ormai da 3-4 anni: lo Sceriffo elabora un presunto Piano™, per metà stagione la comunità di disagiati di turno si attiene al predetto Piano™, poi nel finale di stagione (o di midseason) la popolazione della comunità viene dimezzata, con annessa devastazione di beni ed abitazioni, e muoiono 1-2 regular del cast. Il tutto perché il Piano™ gli si è ritorto contro. 

E così, dopo scampagnate in macchina, agguati di stocazzo e alleanze di staceppa, alla fine Negan Nigan ed il suo esercito di uomini che di nome fanno tutti Salvatore sono scappati dal casermone in cui erano bloccati dall’episodio 8×01. Artefice della loro fuga è quel geniaccio di Eugenio MacGyver ma, per creare la suspance quella bella, Sceneggiatore di Turno decide di non mostrarci il Piano (questo sì, riuscito) grazie al quale i Salvatori si sono liberati dall’assedio zombie. 
Lo spettatore è proprio curiosissimo di sapere come avranno fatto E INVECE NO.

L’episodio si apre con Rick che giunge a Neganlandia con l’esercito dei Poraccy capitanati da Milla Jovovich coi Capelli a Cazzo di Cane che fa pure le pose militaresche a quei quattro straccioni che si porta dietro.

Lo Sceriffo si rende subito conto che, anche stavolta, l’ha preso in culo e che i Salvatori sono fuggiti dalla sua infallibile trappola. I Poraccy che prima erano alleati con Rick poi INVECE NO si erano alleati con Negan Nigan e dopo INVECE NO hanno seguito Rick si danno alla fuga visto che la loro alleanza con lo Sceriffo Sciroccato si basava sulle solide basi del giurin giurello.
Lo Spettatore si domanda: e tutta quella manfrina con Rick chiuso nudo nel container? E il book fotografico di Rick? E la sfida bis con lo zombie corazzato alla Mad Max? Non sono serviti ad una benemerita.

Col retto in fiamme e sotto una grandinata di proiettili, Rick viene tratto in salvo da suor Carol e Ciccio Malese che arrivano sgommando a bordo di un’utilitaria antiproiettile. 

Dopo questo prologo, volto a ricordare che i Piani™ di Rick hanno la stessa percentuale di riuscita di quelli di Dick Dastardly (cioè lo 0%), ecco che Sceneggiatore di Turno prende in mano la situazione con i suoi tipici virtuosismi: prima c’è un flashback di Rick e Carl nel bosco che parlano dell’esonero di Montella, poi una sventagliata di primi piani dei protagonisti volta a trasmettere pathos E INVECE NO e, infine, un bel viaggio in macchina con il sig. Placido Porgilaltraguancia e JoeyPotter. La strana coppia si reca a Donnaland per aumentare il coefficiente di dispersione dei personaggi della serie ma qualcosa va storto e JoeyPotter uccide Nathania la Befania, la geriatrica leader di Donnaland. Ve la ricordate in quel memorabile episodio con protagonista il cadetto Tette Mahoney?


– flashback dell’episodio 7×15 – 

Nel frattempo scopriamo che la figlia di Rick è diventata maggiorenne… 

… e che a Carl è spuntata la barba…

… ma Maggie, che è incinta da 2 stagioni, non ha un filo di pancetta. Ciononostante Eugenio, dopo essersi fatto un cicchetto di Tavernello, decide di aiutare Padre Commando e il dottor Collo Sudato a fuggire da Neganlandia, così che quest’ultimo possa diventare il ginecologo personale di Maggie. La quale Maggie, nel frattempo, cade vittima di un’imboscata dei redivivi Salvatori.
Lei subodora qualcosa e dice al walkie talkie “Bertie fai un parcheggio all’americana. Bertie fai inversione a U”. Il pubblico sbigottito si domanda chi cazzo sia Bertie. 
La tensione si taglia con un grissino ed ecco arrivare Salvatore Velcoro che spara a Passeggero Seduto Dietro, spezzando così il cuore di milioni di spettatori. 


– R.I.P. Passeggero Seduto Dietro, insegna agli angeli come diventare memorabili nonostante non si veda un cazzo –

Salvatore Velcoro lascia che Maggie torni a casa senza nemmeno accompagnarla all’uscio. Lei, per tutta risposta, ricomincia ad ostentare sicumera ed uccide Salvatore Incontinenza, il tizio che, qualche puntata fa, aveva finto di pisciarsi addosso per aggredire Hipster Jesus.

 
– Salvatore Incontinenza nella toccante interpretazione di Riccardino Fuffolo –

 
– la Sicumera™ –

Intanto anche al Regno non se la passano bene, Salvatore Equitalia sta facendo un comizio dove spiega che l’aliquota è salita al 99% e che gradirebbe gli fosse consegnato Re Ezechiele. Ma il Re, bonario ed altruista, mette in atto un piano che consente ai suoi sudditi di scappare, grazie anche alla temerarietà di un nuovo intrigante personaggio: Cazzuta Ragazza Musulmana.


– GIRL POWER! –

Nel frattempo Negan Nigan è arrivato ad Alexandria e si mette a cantare dei pezzi di Sinatra fuori dalle mura. 


 – …and I did it my WAAAAAAYYYY –

Carl va a parlare con lui dicendo che ha intenzione di consegnarsi E INVECE NO è una furbissima mossa Kansas City per far fuggire la ‘ggente. A questo punto scatta il parapiglia: le case si suicidano esplodendo per autocombustione come fosse un film di Michael Bay (ma con gli effetti speciali fatti con Windows XP). Quando Rick torna a casa e la scena è più o meno questa:

Nella disperata ricerca di Carl, lo Sceriffo incontra invece Negan Nigan. Lo scontro è epico:

Nonostante abbiano più di un’occasione per sfracellarsi il cranio a vicenda, non la sfruttano che sennò la serie finisce. Poi Rick scappa e, nelle fogne, ritrova Carl che – TA-DAN – è stato morso ed ora è preoccupato per il prosieguo della sua carriera che di solito i bambini attore da adolescenti non se li caga più nessuno. Vedi il caso di Supervicky, del bambino del Sesto Senso e di Macaulay Culkin.

Ah, comunque, Carl si è probabilmente fatto mordere quella volta che aveva aiutato Ahmed Rezzonico ad ammazzare zombie perché glielo aveva detto la mamma.


– R.I.P. Carl, insegna agli angeli a trovare un nuovo lavoro dopo una vita da bambino attore –

Come saranno fuggiti i Salvatori?
Quale sarà il nuovo Piano™ di Rick?
Ma, soprattutto, troveranno pace gli inconsolabili fan di Carl?
Tutte queste domande hanno una sola risposta: chi se ne frega.

Io vi saluto e vi ricordo che vi aspetto su Facebook.  

Condividi

1 commento su “TWR la (psico)analisi di The Walking Dead 8×08: "Ops, Rick did it again!"

I commenti sono chiusi